Notizie e approfondimenti sul clima che cambiaPosts RSS Comments RSS

Climalteranti aderisce al Power Shift Italia

Si è costituito il mese scorso, dopo un incontro tenutosi al Progetto Manifattura di Rovereto, il Power Shift Italia, un coordinamento delle realtà italiane attive sul tema dei cambiamenti climatici. Il coordinamento intende essere il polo italiano della campagna internazionale Global Power Shift, finalizzata a creare pressione a livello internazionale per politiche decise contro i cambiamenti climatici.

I prossimi mesi saranno infatti molto importanti per le negoziazioni internazionali sui cambiamenti climatici. Il 23 settembre a NewYork si svolgerà il Climate Summit, promosso dal Segretario Generale dell’Onu; dall’1 al 12 dicembre a Lima si svolgerà la COP 20. Sono due tappe fondamentali per raggiungere un accordo legalmente vincolante sulle emissioni nel 2015 alla COP21 di Parigi , nel dicembre 2015.

Hanno aderito al Power Shift Italia: Italian Climate Network (che ne è stato il promotore), Legambiente, , Energia Felice, CliMates, International Society Doctors for the Environment, Jangada, Younicef, Gruppo Osservatorio SoStenibile, Viracao, Agenzia di Stampa Giovanile, CYC – Cipra Youth Council, SpeziaPolis, SpeziaViaDalCarbone, FIAB-Onlus, Kyoto Club, Qualenergia.it.

Il neonato coordinamento ha definito una carta d’intenti che ha identificato alcune priorità d’ azione:

– sensibilizzare l’opinione pubblica accrescendo la consapevolezza, in particolare dei giovani, sull’urgenza di un’azione di contrasto ai cambiamenti climatici e sul ruolo dei negoziati in questi anni, nonché la necessità di promuovere alternative positive nella vita quotidiana;

– elaborare un’azione condivisa di pressione politica e mediatica nei confronti dei decisori politici e in particolare del Governo e del Parlamento, affinché la posizione dell’Italia durante il semestre di Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea sia di leadership per una politica climatica comunitaria ambiziosa durante il Climate Summit di New York e la COP20 di Lima.

– promuovere la diffusione di notizie e informazioni scientifiche sul tema del cambiamento climatico e delle negoziazioni sul clima con azioni di formazione nelle scuole e nelle Università;

Climalteranti.it ha deciso di aderire al coordinamento, per mettere a disposizione informazioni e competenze.

Il prossimo appuntamento per il Coordinamento è Domenica 21 settembre a Roma, per l’evento “Roma chiama New York”, che sarà parte della giornata di mobilitazione globale Global Day of Action. Si tratta di un’iniziativa promossa da più di 500 associazioni, con centinaia di eventi in tutto il mondo in occasione del Climate Summit 2014 di New York, in contemporanea con la People’s Climate March: una manifestazione per il clima che si preannuncia come la più grande mai organizzata. Una foto significativa da Roma apparirà a New York, a Times Square, insieme alle altre immagini dal mondo. Tra le attività previste, una biciclettata per raggiungere l’evento, la proiezione in live streaming della Marcia di New York, proiezioni video di sensibilizzazione sul tema dei cambiamenti climatici, una mostra di opere di artisti legati all’Accademia Delle Belle Arti Di Roma, riprese aeree dell’evento musica dal vivo e tanto altro.

 

Il Coordinamento Power Shift Italia è aperto ad ulteriori adesioni. Per informazioni o per aderire: gps@italiaclima.it.

2 responses so far

2 Responses to “Climalteranti aderisce al Power Shift Italia”

  1. Matteoon Set 2nd 2014 at 13:21

    Marce per il clima, 500 associazioni , centinaia di eventi sparsi per il mondo, incontri , riunioni..qui c e lavoro per decine di migliaia di persone. Ma quanto costa?? Chi paga tutto cio?? Non posso sapere se questa sia la strada giusta, lo dira la storia, ma stiamo attenti a come spendiamo i soldi perche qua si affonda!!:-)

  2. […] Un centinaio circa gli appuntamenti in Italia, fra cui quelli promossi dal Coordinamento Power Shift Italia (a cui ha aderito Climalteranti) […]