Notizie e approfondimenti sul clima che cambiaPosts RSS Comments RSS

Copenhagen a portata di clic

Dal 7 al 18 dicembre 2009 si svolgerò a Copenhagen l’attesissima 15° sessione della Conferenza delle Parti ONU sui Cambiamenti Climatici, che ha l’obiettivo di definire un accordo mondiale onnicomprensivo sui cambiamenti climatici per il periodo successivo al 2012.
15000 delegati vi parteciperanno, distribuiti nelle sessioni delle negoziazioni ufficiali, nei numerosi dibattiti e nelle esposizioni, nonché negli eventi collaterali.
Con una buona connessione ad internet, anche senza recarsi nella capitale danese è possibile seguire i lavori della COP, e in seguito sono indicati alcuni indirizzi per farlo al meglio.
Tanti sono i siti con informazioni e commenti, ma i siti base sono tre.

.

Il primo è ovviamente il sito della Convenzione sul Clima, in  cui è disponibile il programma della conferenza e i documenti in discussione.
È disponibile l’elenco dei side event, ossia le 560 conferenze che accompagnano i lavori delle negoziazione. È disponibile sia in una versione pdf ben impaginata e l’elenco nella pagina web in cui sono disponibili i contatti e i file di base per le conferenze (e, a conferenza avvenuta anche i file delle presentazioni).
Il sito è una miniera di informazioni, sia di documenti, che di dati, o di video
Un’apposita pagina è stata creata per la partecipazione virtuale alla COP15.

Il secondo è il  sito della COP15 con molte informazioni e commenti sull’oggetto della conferenza, nonché due blog come il Climate Thinkers Blog e il Behind the Scenes Blog.

Il terzo è il sito dedicato dall’International Institute for Sustainable Development alla COP15, una ONG che durante le COP produce dei resoconti aggiornati sia delle negoziazioni che dei vari eventi come conferenze stampa e side event.
Notare che i resoconti dell’IISD sono normalmente distribuiti all’ingresso delle COP, in quanto molto precisi e dettagliati.
Da notare anche l’interessante notiziario giornaliero del Climate Action Network, che contiene il premio del “Fossil of the day”, assegnato dalle Organizzazione Non Governative di tutto il mondo a chi peggio si comporta nelle negoziazioni durante le Conferenze delle Parti (qui ad esempio l’ultimo numero relativo ai negoziati di Barcellona).

In Italiano, è utile anche la Newsletter è prodotta dal gruppo del FOCAL POINT IPCC per l’Italia presso il Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici (CMCC) (per iscriversi, e-mail all’indirizzo ipcc-italia@cmcc.it. Qui l’ultimo numero, in cui si fa il punto sulle aspettative per la conferenza.
Infine, da tenere sotto controllo il blog “Verso Copenhagen” in cui compare la notizia di una mozione approvata all’unanimita’ dalla Camera dei Deputati sul tema dei cambiamenti climatici, in appoggio alla conferenza di Copenhagen. Notare i passaggio in cui un Deputato della maggioranza parlamentare ha sostenuto che la mozione sul clima sia “un elemento di grande maturità perché tante volte, non soltanto in campagna elettorale, ogni giorno è buono per confermarlo, diciamo tra noi che la tutela dell’ambiente e quindi anche la tutela del clima non è né di destra né di sinistra” e che “Il primo dato di fatto che va inequivocabilmente sottolineato – ed è tutt’altro che pleonastico – è che esiste e non può più essere messa in discussione una correlazione tra i mutamenti climatici e l’azione umana”.
Vista la differenza rispetto alla precedente mozione approvata in Senato, si può dire che la Conferenza di Copenhagen ha già prodotto qualche risultato… già prima di iniziare.

.

Testo di Stefano Caserini

8 responses so far

8 Responses to “Copenhagen a portata di clic”

  1. Antonioon dic 7th 2009 at 08:42

    Se anche i parlamentari italiani hanno cambiato idea… direi che ormai si può dire che la tesi del complotto mondiale.. è sempre meno probabile…
    Grazie comunque per i link.

  2. Lucaon dic 8th 2009 at 02:12

    vi segnalo anche il nostro report annuale Responding To Climate Change e il blog con aggiornamenti da Copenhagen su “http://www.rtcc.org” e le interviste su “www.climate-change.tv”.

    P.S.: che la destra italiana si sia rassegnata non è male.

  3. Dweb | Blog » Dopospettacoloon dic 8th 2009 at 19:56

    [...] Climateranti, trovate i canali per seguire COP15 in diretta. E per chi non sopporta la [...]

  4. Stefano Caserinion dic 9th 2009 at 20:11

    Segnalo in aggiunta anche il sito dell’Unione Europea sulla COP15, gestito dalla Presidenza Svedese http://www.se2009.eu/en/
    e la pagina con atti e video di diversi eventi organizzato dall’EU http://www.se2009.eu/sideevents

  5. [...] che molti non si lasceranno sfuggire l’occasione di collegare il tempo freddo con la conferenza sul surriscaldamento globale in corso a Copenhagen. Sono però due cose diverse. Per evitare brutte figure è il caso di ripetere cose già dette e [...]

  6. Enricaon dic 17th 2009 at 18:29

    Grazie per le informazioni
    devo dire la diretta webcast funziona a meraviglia
    cosi’ si capsice cosa succede, sui giornali le sintesi sono molto striminzite

  7. [...] Climalteranti che si occupa di cambiamenti climatici e di contrastare le tesi negazioniste (con un post con molti altri link dedicati a Copenaghen) il sito di Alleanza per il clima che raggruppa Comuni europei e popoli [...]

  8. serpentina di schiettion dic 22nd 2009 at 17:20

    Si tratta di un complotto globale, è spiegato benissimo su questo sito http://domenico-schietti.blogspot.com

    Sono tutti d’accordo a boicottare la Serpentina di Schietti e quindi si tratta di un complotto per cambiare il clima.