Notizie e approfondimenti sul clima che cambiaPosts RSS Comments RSS

Carlo Cacciamani

.

Carlo Cacciamani, laureato in Fisica a Bologna, ha una esperienza più che trentennale nel settore delle previsioni meteorologiche e della climatologia. Dal 2017 lavora presso il Dipartimento della protezione civile nazionale dove è responsabile del Centro Funzionale Centrale, che è la struttura tecnica nazionale che garantisce il coordinamento del sistema federato di allertamento nazionale, tra Stato e Regioni, per la riduzione del rischio idrogeologico. In precedenza è stato anche direttore per nove anni del Servizio IdroMeteoClima dell’Agenzia Prevenzione Ambiente ed Energia (Arpae-Simc) dell’Emilia-Romagna. Ha insegnato, come professore a contratto, all´Università di Bologna (Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali), nell´ambito del Master di Meteorologia applicata, dove è stato docente del corso Previsioni del tempo e Nowcasting. E’ co-autore di più di 90 pubblicazioni e report interni ad Arpae-Simc, atti di partecipazioni a congressi e articoli di tipo divulgativo nel campo della previsione meteorologica ad area locale, della climatologia e dei cambiamenti climatici. Da diversi anni è impegnato anche nella divulgazione e comunicazione scientifica. Oltre alle tantissime partecipazioni a convegni, congressi, ha anche collaborato alla ideazione dello spettacolo teatrale “la margherita di Adele” (testo di Marco Vignudelli) per portare il tema dei cambiamenti climatici all’attenzione del vasto pubblico. Nel dicembre del 2019 ha pubblicato, con la Bonomo Editore, il libro: “La giostra del tempo senza tempo”, un romanzo che ha come sfondo il tema dei Cambiamenti Climatici.

 

 

Post Pubblicati

La giostra del tempo senza tempo

Le previsioni “possibili” nel federalismo del meteo – seconda parte

Le previsioni “possibili” nel federalismo del meteo – prima parte

Capire il clima che cambia: le teleconnessioni NAO e El Niño

Il freddo e il caldo di una settimana… non sono il clima del pianeta

Le 10 conferme del Quinto Rapporto IPCC

La gestione dei rischi in un clima mutato – parte III – le criticità

La gestione dei rischi in un clima mutato – parte II – cosa si può fare.

La gestione dei rischi in un clima mutato – parte I

In inverno può fare molto freddo

Il clima cambia anche in Italia

Clima passato e futuro (seconda parte): i modelli regionali del clima e i dubbi del prof. Visconti

Clima passato e futuro: perché la Scienza avanza – prima parte

Sull’ affidabilità dei modelli /3-conclusione: perché sono urgenti le azioni di adattamento

Come evitare una brutta figura…

 

 

 

Indietro

.