Notizie e approfondimenti sul clima che cambiaPosts RSS Comments RSS

Giacomo Grassi

.

Giacomo Grassi è funzionario scientifico della Commissione Europea presso il Joint Research Centre, Ispra (VA). Lavora nell’interfaccia tra scienza e politica, su tematiche legate ai cambiamenti climatici ed il ciclo del carbonio a livello europeo e globale. Fornisce supporto all’inventario europeo dei gas serra nel settore ‘Uso del suolo e foreste’, alle politiche climatiche e forestali europee e alle negoziazioni nell’ambito degli accordi di Parigi. E’ revisore esperto degli inventari dei gas serra per conto delle Nazioni Unite. Nel 2020 ha vinto il Bologna Award per la sostenibilità. È co-autore di diversi rapporti dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC), tra cui “Methodological Guidelines for national inventories”, “Special Report on Climate Change and Land” e “6th Assessment Report”. È co-autore dell’”Emissions gap report 2022” del Programma Ambientale delle Nazioni Unite (UNEP) e dello “State of Carbon Dioxide Removals”.

Dal 2023 è membro del Bureau dell’IPCC Task Force on GHG inventories.

E’ attivo nella divulgazione scientifica, nonché autore di oltre 80 pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali. Il suo contributo a Climalteranti è a titolo personale.

Post pubblicati
Prima l’uovo o la gallina? Come prendere fischi per fiaschi nella correlazione tra CO2 e temperatura


Net-zero, carbon budget e foreste: guida per non perdersi tra gli alberi

Le strategie per la rimozione della CO2: le foreste

Il piccolo avanzamento alla COP27 e il futuro delle COP

Una finestra che si sta chiudendo

Una “Stele di Rosetta” per valutare i progressi sull’assorbimento di CO2 dalle foreste

Il nuovo obiettivo climatico dell’Unione Europea è abbastanza ambizioso?

Le foreste ci salveranno?

Conoscere le emissioni, per meglio impostare il cambiamento

Le foreste sono cruciali per raggiungere gli obiettivi di Parigi?

La sostanza dell’Accordo di Parigi

Dai 148 “INDC” un primo freno alle emissioni globali

Negoziati sul clima: arrivano i primi impegni in vista della COP21 di Parigi

L’importanza degli accordi di Durban

Chiuso il capitolo Copenhagen. Ora si guarda a Cancun

Quando su Kyoto si danno i numeri

.

Indietro

.

Translate