Notizie e approfondimenti sul clima che cambiaPosts RSS Comments RSS

Stefano Caserini

.

Ingegnere ambientale e dottore di ricerca in Ingegneria sanitaria, svolge da anni attività di ricerca nel settore dell’inquinamento dell’aria, degli inventari delle emissioni e della riduzione delle emissioni in atmosfera; si è occupato più recentemente delle strategie di riduzione dei gas climalteranti e della comunicazione del problema dei cambiamenti climatici. Titolare del corso di Mitigazione dei cambiamenti climatici al Politecnico di Milano, è autore di numerose pubblicazioni scientifiche e divulgative. Ha pubblicato nel 2008 il libro “A qualcuno piace caldo” , nel 2009 “Guida alle leggende sul clima che cambia” , nel 2012 “Imparare dalle Catastrofi”,  nel 2013 “Aria Pulita” e nel 2016 “Il clima è (già) cambiato. 10 buone notizie sui cambiamenti climatici“. È direttore responsabile e co-direttore scientifico della rivista Ingegneria dell’Ambiente.

.

Post pubblicati

Gli amici della serra

Il romanzo sugli impatti e la scienza del clima

La sostanza dell’Accordo di Parigi

Accordo in vista a Parigi

Cinque punti fermi sull’Accordo di Parigi

Il record di una giornalista disinformata

Un altro passo in avanti verso l’accordo di Parigi

Dai 148 “INDC” un primo freno alle emissioni globali

Fotografie e video sui cambiamenti climatici

I numeri della Cina per la COP21 di Parigi

La verità non detta sul cambiamento climatico

Come i cambiamenti climatici hanno influito sulla guerra in Siria

Negoziati sul clima: arrivano i primi impegni in vista della COP21 di Parigi

Quando il critico televisivo vuole essere rassicurato

Scala Mercalli, si parla di clima in televisione in prima serata

L’en plain dei record delle temperature

Le molte alternative nella bozza del nuovo accordo sul clima

Il richiamo di Lima per l’azione sul clima

A Lima una settimana cruciale

Gli imbrogli del prof. Pedrocchi

Il nuovo anno record delle temperature globali

Il Climate Summit e la settimana per il clima di NY°C 

Ma quanti errori, dott. Scafetta! – prima parte

C’è ancora chi crede alla Groenlandia-terra-verde

Bruciare più combustibili fossili per salvare milioni di vite ?

Non ci sono pasti gratis, ma non è un pasto costoso

Altre invenzioni dal “fantasy editor”

Quinto rapporto IPCC: (molti) impatti, (poco) adattamento, (grandi) vulnerabilità

Le “Madeleines” del negazionismo climatico

Prospettive di riduzione di gas serra dal trasporto su strada

I conflitti fra le politiche sul clima e sull’aria: il caso del diesel

L’intreccio fra l’aria e il clima

Le novità racchiuse nella COP19 di Varsavia

La COP di Varsavia e lo scoglio dell’equità

Lo strano caso del giornalista che non sa leggere

Le 10 conferme del Quinto Rapporto IPCC

Ma le statistiche del caldo stanno cambiando

L’aumento delle emissioni di HFC e il riscaldamento globale

La catena degli errori

La sedia a rotelle, una nuova icona per il clima

Un articolo con poche idee e tutte copiate

Imparare dalle catastrofi

A Doha altri passi deboli e ambigui

Tempi preoccupanti

Una storia positiva?

Un altro caso di doping

Quando il meteorologo sbaglia sul riscaldamento globale

L’imbroglionica e lo scetticismo necessario

Il clima fra Italia e Corea

2015, nessun picco di riscaldamento previsto

Ritorno al Medioevo?

Sapere o Ignorare ?

Una firma fuori posto per il prof. Zichichi

In inverno può fare molto freddo

L’importanza degli accordi di Durban

Cos’è successo nella notte insonne di Durban?

Cinque grafici per una cena

L’incerto futuro del Protocollo di Kyoto

E intanto…’sto buco dell’ozono? (parte terza)

Clima, tempeste e alluvioni

La fatica della scienza

Una previsione da cestinare

Psicologia e cambiamenti climatici

Il clima cambia anche in Italia

Ancora errori da Franco Prodi sul clima

Didattica sul clima, una miniera sul web

Un’altra occasione sprecata

L’ energia nucleare non è indispensabile

Ad ognuno la sua “peer review”

Un pianeta e un dibattito che scotta

Il 2010, un altro anno nero per il negazionismo climatico

Il professore da Guinness dei primati

James Hansen in Italia

Un argomento non valido contro gli impegni di riduzione delle emissioni

Come funziona la disinformazione

Tuttoscienze o tuttobufale?

In ricordo di Steve Schneider

L’invenzione delle contrapposizioni scientifiche

L’errore esogeno del Prof. Panebianco

Al bar con Pierluigi Battista

Posti di lavoro nel settore dei cambiamenti climatici

Il riscaldamento nascosto

Una clausola che non esiste (repetita iuvant)

Clima passato e futuro (seconda parte): i modelli regionali del clima e i dubbi del prof. Visconti

Non conviene basarsi su un’unica fonte

Tu quoque, Giorello

Una storia semplice

La comune dimensione etica dei cambiamenti climatici

Plutone, un errore del 22600% e la calotta polare riformata

COP15: luci, ombre …e bufale

Come evitare una brutta figura…

Copenhagen a portata di clic

Dalle email rubate… tre motivi per rimanere di buon umore

C’è un altro termine per indicare il negazionismo?

Dal diario di bordo: bufala a diritta

Gli errori gravi di un giornalista pignolo

A rischio il Registro nazionale delle emissioni e delle quote di emissione del Protocollo di Kyoto?

Il 1912.. praticamente ieri

Zichicche (n+1): i batteri dormiglioni

99 Mesi ?!?

La radiazione cosmica… non ce la fa

Un bel libro con una Prefazione poco aggiornata

Meraviglia, sconcerto, o qualche allegra risata?

Il metodo Battaglia, ovvero dell’autoreferenzialità

Un convegno sul clima senza climatologi /1 – Il supermondo e l’Hiroshima culturale.

Dalla neve all’era glaciale – parte 2

Dalla neve all’era glaciale – parte 1

Il riscaldamento globale si è fermato nel 1998?

Una tempesta solo italiana?

Voglia di superfreddo

L’inutile confutazione di un allarmismo inventato

.

Indietro

.